Facebook Pezzatino
Pinterest Pezzatino
Flickr Pezzatino

Iscrizione alla newsletter

agriturismo-pezzatino-big

 

Siete bravi con il passaparola? Questo è il momento buono per dimostrarlo.
Iscrivetevi alla newsletter e fate iscrivere tutti i vostri amici. Riceverete un coupon sconto del 10% da utilizzare, entro il 30 giugno 2014, per un soggiorno all’Agriturismo Il Pezzatino.

 


Il vino adatto ad un brindisi primaverile: il “vino dell’anima” I.G.T Toscano Rosè Hinthial

vino-rose-big

 

La Toscana è nota per il suo vino rosso, il famoso Sangiovese, ma produce anche un delizioso vino rosè. La Tenuta Le Lecciole, che ospita l’Agriturismo Il Pezzatino, produce il vino I.G.T Toscano Rosè Hinthial, leggero e quindi molto adatto al periodo primaverile ed estivo. E’ ideale per aperitivi e cocktail ma non sfigura a tavola, accanto a primi e secondi.

 

Questo vino è chiamato anche “vino dell’anima” perché per gli Etruschi, antica popolazione d’Italia, “hinthial” significava anima, o meglio, immagine riflessa in uno specchio. 

Come nasce il vino dell’anima etrusca? 

Dopo un’accurata selezione delle migliori uve Merlot, il mosto viene fatto fermentare naturalmente in barriques francesi. Dopo un breve periodo di affinamento in bottiglia, il vino acquista il colore e il profumo intensi tipici ed è pronto per essere gustato.

 

Il vino I.G.T Toscano Rosè Hinthial e gli altri vini della Tenuta possono essere spediti sia in italia che all’estero. Siete curiosi di assaggiarli? Contattemi

 


La cucina della festa. I biscotti Quaresimali fiorentini: leccornia a “numero chiuso”

biscotti_quaresimali_fiorentini

 

Si trovano solo a Firenze, in Quaresima e fino al giorno di Pasqua, sono buonissimi. Avete qualche idea? Vi sto parlando dei Quaresimali fiorentini, biscotti al cacao a forma di lettera, in onore del Vangelo.

 

Secondo la tradizione furono inventati a metà dell’Ottocento dalle monache di un convento situato tra Prato e Firenze e riservati solo agli uomini di Chiesa e alle famiglie aristocratiche della città toscana. Le fonti più attendibili fanno invece risalire i Quaresimali agli inizi del Novecento e alla Ditta Digerini Marinai, nota fabbrica di dolciumi.

 

Nonostante le origini incerte, i Quaresimali sono diventati dolci molto ricercati e sono entrati a pieno titolo nella tradizione culinaria fiorentina. Questi biscotti non contengono burro, ma soltanto farina, albume, zucchero a velo, cacao amaro e scorza d’arancia.
Se questa Pasqua avete in programma una visita a Firenze, non perdete l’occasione di assaggiare i Quaresimali fiorentini, magari accompagnati al Vin Santo della Azienda Agricola Le Lecciole che ospita l’Agriturismo Il Pezzatino